HOME


18 anni. Assegno di invalidità. Tutela del patrimonio

data: Tue 17 Dec 2002
da "Mamma Paola"
To: <[email protected]>
Fwd to:"AIPD Telefono D" <[email protected]>

Sono la mamma di Nadia, una ragazza Down che a gennaio 2003 compirà 18 anni, volevo porre alcuni quesiti relativi all’assegno di invalidità.
Nadia può aprire un conto corrente bancario a suo nome? Devo obbligatoriamente presentare domanda di inabilitazione e se sì lo posso Fare personalmente o mi devo rivolgere ad un avvocato? Per la tutela sua e del suo eventuale patrimonio cosa è meglio fare?
Eventualmente può riscuotere personalmente le somme a lei erogate?
Vi ringrazio di cuore e aspetto un vostro prezioso consiglio. Un abbraccio
mamma Paola

data: Wed, 18 Dec 2002
Da: "AIPD Telefono D" <[email protected]>
A: Mamma Paola

Gent.ma sig.ra Paola,
ogni persona al compimento della maggiore età acquisisce diritti e doveri civili e politici. La capacità di intendere e di volere è "data", occorre semmai provare il contrario.
Nadia, come ogni persona, potrà avere un conto corrente bancario o postale intestato a suo nome, riscuotere lei stessa la provvidenza economica (che infatti è intestata a lei). L'importante è che Nadia sappia firmare.
Non è assolutamente obbligatorio chiedere l'inabilitazione né l'interdizione! Anzi, in genere sconsigliamo le famiglie a procedere in questa direzione, perchè sono interventi che danno di fatto pochi vantaggi e moltissimi svantaggi, primo fra tutti l'impossibilità per la persona dichiarata inabile o interdetta di poter lavorare.

Per quanto riguarda la richiesta circa cosa è meglio fare per la gestione del suo patrimonio, se vuole possiamo metterla in contatto con il nostro servizio di consulenza legale (è un servizio gratuito, e può, se non ha la possibilità di venire presso la nostra sede a Roma, avere un colloquio telefonico con l'equipe di cui fanno parte un notaio, un giudice tutelare, un avvocato, un commercialista e un assistente sociale).

Il servizio è attivo pgni primo martedì del mese, se vuole ci contatti intanto telefonicamente allo 06/3720891 chiedendo di Andrea Sinno, l'assistente sociale presente nell'equipe.

Cordiali saluti
Patrizia Danesi
(assistente sociale)

Associazione Italiana Persone Down
Viale delle Milizie n. 106, 00192 Roma
tel. 06-3723909 fax 06-3722510
www.aipd.it